Il Jiu Jitsu ai tempi del Coronavirus

26 Febbraio 2020
Amuchina finita, supermercati svuotati e niente Jiu Jitsu. Potrebbe essere peggio. E come? Potrebbe piovere.

Il Jiu Jitsu ai tempi del Coronavirus

  • Giacomo Brunelli
  • 26 Febbraio 2020

Sono momenti difficili per il Nord Italia. Il Coronavirus si diffonde a macchia d’olio e blocca l’intera parte settentrionale del paese.

Lo sport è paralizzato: annullate partite di calcio, eventi di boxe, gare di nuoto. Il Jiu Jitsu, ovviamente, non è esente dall’ordinanza: gare annullate e rinviate, seminari saltati, associazioni sportive dilettantistiche e palestre chiuse fino a data da destinarsi in molte regioni.

E noi appassionati, purtroppo, restiamo senza un bavero a cui aggrapparci. Non tutti però.

Nei meandri dei Social si trova un po’ di tutto. C’è chi drilla su un piccolo angolo di materassina nel proprio scantinato o sulla propria terrazza, chi fa round di sparring clandestinamente nella propria palestra con le saracinesche chiuse.

Parola d’ordine? “Porrada”. Ok, allora puoi entrare.
Atmosfera da proibizionismo americano degli anni ‘20.

Ci sono poi quelli che si rassegnano e rispettano le imposizioni delle autorità: qualcuno si ammazza di video didattici, qualcuno scrive articoli (ehm) e qualcuno si dispera perchè il suo kimono nuovo di zecca in arrivo dagli Stati Uniti non potrà essere consegnato.

Al virus sopravviveremo, ma riusciremo a non impazzire in questa psicosi generale senza la nostra amatissima Arte Suave? La nostra terapia, la nostra medicina, il nostro mondo ideale.

“It’s not how good your Jiu Jitsu is, it’s how good Jiu Jitsu is for you”.
-Caio Terra

Lascia un Commento

Altri
Approfondimenti

Testo del link
AJP 21 Maggio 2020
L’evoluzione del Jiu-Jitsu sportivo di Nicola Intreccio

AJPTour - nata con il nome di Associazione di Jiu-Jitsu Professionistico e successivamente divenuta Abu Dhabi Jiu-Jitu Pro dal nome della città fondatrice e finanziatrice del progetto – è l'organizzazione internazionale che si occupa del Jiu-Jitsu professionistico nel mondo.

APPROFONDISCI
Testo del link
FOOD & DIET 10 Maggio 2020
Guida sulla scelta della categoria di peso nel Jiu Jitsu competitivo di Roberto Scrigna

La scelta della categoria di peso in cui competere in uno sport da combattimento è cruciale per massimizzare la competitività e le performance di un atleta, ed è una scelta a volte semplice a volte complicata. Dipende in parte da noi, cioè da com’è il nostro comportamento alimentare abituale, dalla nostra composizione corporea e dal rapporto che ha essa col peso e le prestazioni di combattimento, e da chi abbiamoin categoria,cioè dalla nostracompetitivitàaquelpeso.

APPROFONDISCI
Testo del link
BJJ 22 Aprile 2020
Le 3 fasi di preparazione di un match, secondo Georges St-Pierre

L’ atleta per eccellenza, GSP, ci svela le 3 fasi con cui preparare un match.. per vincerlo!

APPROFONDISCI
Testo del link
BJJ 19 Aprile 2020
La respirazione Dott. Alessandro Romagnoli

Possiamo considerare la respirazione come un commando remoto della nostra intera psicofisiologia.

APPROFONDISCI
Testo del link
AJP 10 Aprile 2020
ADCC, UAEJJF/AJPTour e UFC: Come gli emirati hanno cambiato il mondo del jiu jitsu di Nicola Intreccio

Ormai da anni il nome “Abu Dhabi” è presente negli scenari più importanti del panorama del Jiu-Jitsu mondiale, creando competizioni internazionali di Submission Wrestling e Jiu-Jitsu Pro, fino a diventare partner del circuito UFC. Ma in che modo gli Emirati hanno cambiato il mondo del Jiu-Jitsu? Lo chiediamo a Nicola Intreccio, responsabile eventi del circuito di Abu Dhabi in diverse nazioni d’Europa e Nord Africa.

APPROFONDISCI

Condividi il tuo approfondimento

Vuoi condividere anche tu un articolo per tutta la community del Jiu Jitsu italiano.
Contattaci per raccontarci anche il tuo punto di vista con un articolo da inserire tra le nostre pagine, saremo felici di farlo.

contattaci

FOR A BEST EXPERIENCE
PLEASE TURN YOUR DEVICE